Creado por IDentity Argentina

31.8.19 Avellaneda e asado: Racing-Godoy Cruz 3-1

Altro giro, altra corsa. Le strade del calcio della Gran Buenos Aires ci portano nell'immenso agglomerato urbano di Avellaneda. Già il nome rievoca le 2 squadre che hanno una rivalità storica e mai sopita: Racing e Independiente. Oggi si gioca Racing - Godoy Cruz. Il tassista 'bostero' ci lascia proprio di fronte allo stadio in calle Diego A. Milito, ebbene si: l'ex centravanti di Inter e Genoa qui è un mito (ora è il ds del Racing) e gli è stata dedicata anche una strada. In lontananza (sarebbe meglio dire 'in vicinanza') si scorge lo stadio Libertadores de America, che dista dal Domingo Peron soli 300 metri.



Con Robertito e Dario abbiamo appuntamento con Fabian, che lavora per il Racing e noi da buoni 'scrocconi' italici accettiamo di buon grado il pass per entrare. Passiamo una buona mezzoretta prima di guadagnare i posti in tribuna con un paio di tifosi di vecchia data dell'Academica (questo l'appellativo dato al Racing: questo perché tradizionalmente era una delle squadre che trasmetteva il gusto per il bel gioco e l'attenzione alla tecnica). Ci raccontano di episodi e aneddoti del passato: rimaniamo, come di consueto in queste occasioni, estasiati. Ma c'è la partita: siamo in tribuna alta. Lo spettacolo come al solito è la 'barra' locale: la Guardia Imperial.




Quello che colpisce è che sono in movimento continuo: pogano mentre tifano (su tutti un corpulento hombre con una felpa arancione) per tutti i 90'. In campo il vecchio 'Lisandrone' Lopez (tra gli altri, ex Lione) ancora si difende alla grande, segna su rigore e fa giostrare l'Academica scendendo spesso a manovrare a centrocampo. Vince la sfida a distanza con il 'Morro' Garcia, che insacca il pari momentaneo degli ospiti.



Gonzalez e l'ex Bologna Cristaldo definiscono il risultato già alla fine della prima frazione. In tribuna fa freschetto e all'intervallo ci catapultiamo alla parillada allestita appena sotto al Peron. Una cosa è certa qui: qualsiasi posto vai, qualsiasi bettola ti fermi, la carne che mangi è un'altra cosa. No, non ci crediamo nemmeno un po' all'ultima notizia: 6 argentini su 10 a pronti a diventare vegetariani (LEGGI QUI). Locos si.. ma per il futbol.


Matteo De Rose

@matteoderose

  • Icono social Instagram
  • Facebook icono social
  • Icono social Twitter
  • Icono social de YouTube