Creado por IDentity Argentina

ESCLUSIVA EEF - Ameal: 'De Rossi ci piace. Il Boca tornerà una famiglia. Amplieremo la Bombonera'

Chiamatelo pure: il favorito. Jorge Amor Ameal, 71 anni, è in pole position per diventare, domenica alle 18, il nuovo presidente del Boca Juniors. La discesa in campo del massimo idolo della storia del club Xeneize, al secolo Juan Romàn Riquelme, ha fatto saltare il banco, relegando al ruolo di underdog gli altri due candidati, Cristian Gribaudo, esponente dell’oficialismo (ossia la continuità con le gestioni Macri-Angelici) e José Beraldi. I soci azul y oro tra pochi giorni si esprimeranno, decideranno se preferiscono la continuità con il passato o un cambio radicale. Estoesfutbol.it ha incontrato Ameal: ecco le parti salienti di una chiacchierata durata una ventina di minuti nel quartier generale di Identidad Xeneize al 307 di Carlos Calvo, San Telmo, Buenos Aires.




<Con noi il Boca Juniors tornerà ad essere una famiglia: vogliamo aprire le porte ai soci, vogliamo rimetterli al centro del progetto, vogliamo riportarli ad avere il peso e la dignità che si meritano. Il nostro club non è una società per azioni e nemmeno una SRL o una società anonima: siamo una società civile senza fine di lucro, i veri padroni sono i soci. La prima cosa che faremo dunque è permettere loro di entrare nel club, una cosa che, oggi come oggi, non accade>.

<De Rossi è un giocatore eccellente, mi piace molto, sa moltissimo di calcio. Credo che, purtroppo, non gli siano state date le possibilità di mettersi in luce, non gli sia stata data la chance che merita. So che in Italia quello di Daniele De Rossi non è l’unico caso di giocatori non argentini che sono tifosi del Boca Juniors o che hanno per noi una particolare simpatia, una sorta di affetto. Il Boca, però, è una squadra del cono sud del mondo: l’economia in Argentina sta passando un periodo di crisi profonda. Voi, lassù in Italia, state nettamente meglio di noi a livello di stabilità finanziaria. Noi non abbiamo un’economia che ci permette di comprare giocatori dal fùtbol europeo, purtroppo. L’esperienza di De Rossi resterà un caso isolato finché non migliorerà l’economia nazionale: ve ne rendete conto voi stessi, no, ogni volta che andate a cambiare degli euro in pesos. Il rapporto per voi è molto, molto favorevole…>.


<Cosa faremo con la Bombonera? La amplieremo, questo è certo. Da La Bombonera non ce ne andremo mai, lo scriva pure: è un’icona, un simbolo, è importantissima per noi e per la nostra gente, pensiamo di arrivare a 78 mila posti con il 70% di posti popolari (curve) e il 30% di platee (tribuna) e palchi. Lo stadio è una nostra priorità: dal primo giorno inizieremo a lavorare per l’ampliamento. Nella Bombonera che abbiamo in mente ci saranno un po’ meno turisti: noi vogliamo privilegiare la nostra gente perché, purtroppo, adesso c’è troppa gente, troppi soci che restano fuori, che non possono entrare allo stadio>.




<Penso che, in caso di vittoria, erediteremo un club che, a livello sportivo, è sotto gli occhi di tutti: tutti vediamo le cose che sono successe in questi anni. A livello economico quelli che veramente sostengono la società sono i soci. Il 65% degli introiti del Boca viene direttamente dal portafoglio dei suoi soci, non con la vendita di biglietti, né con gli sponsor o il merchandising. Vogliamo che il socio paghi meno e le aziende che sono partner del club paghino un pelino di più. Il Boca è unito, è unito alla sua gente: a livello dirigenziale ci sono evidenti differenze tra noi e gli altri due candidati. Io non sono d’accordo con l’attuale gestione e sono 8 anni che lo vado sbandierando. Non siamo d’accordo in nulla con la gestione Angelici. Amo ripetere un concetto, però: dopo l’8, il giorno delle elezioni, c’è il 9. Il nove, se vinceremo, inizieremo a parlare con tutti. Prima dell’annuncio di Romàn tutti dicevano che Identidad Xeneize era in corsa per poter vincere le elezioni. Ovviamente la discesa in campo di Riquelme ci ha dato molto più appeal con la gente. Il popolo Xeneize è entusiasmato dall’idea che Romàn torni al patio di casa sua, la Bombonera>.

  • Icono social Instagram
  • Facebook icono social
  • Icono social Twitter
  • Icono social de YouTube