Creado por IDentity Argentina

28.7.19 Sua Maestà la Bombonera: Boca-Huracan 0-0

E' arrivato il giorno del 'debute' per il Boca. La Bombonera attende per la prima volta in questa stagione i suoi beniamini


E finalmente arriva la fecha 1 anche per il Boca. La Bombonera, come di consueto scalpita. Fuori dallo stadio, nel barrio, è tutta una sequela di striscioni, stendardi, scritte di varia natura e grandezza, che reclamizzano le campagne elettorali dei candidati alla presidenza del Boca Juniors. Lo scranno più alto vedrà avvicendarsi il 'Tano' Angelici, presidente uscente alla fine del secondo mandato (ciascuno di 4 anni) e, per l'appunto, il vincitore delle elezioni del 15 dicembre.




Tra i candidati spiccano Christian Gribaudo, attuale 'secretario general' del club e per questo candidato ufficiale degli Xeneizes, e José Beraldi, che sembrerebbe aver incassato l'appoggio  dell'idolo degli idoli Juan Roman Riquelme.

Tutto è colore e frastuono. L'avversario di turno è l'Huracan, del barrio Parque Patricio. Uno dei mille derby di BA. In realtà la rivalità è inferiore rispetto a quanto si possa immaginare. Il vero derby per l'ex squadra di Pastore è con il San Lorenzo de Almagro, mentre per il Boca... indovinate un po? :-)



Come di consueto la banda con trombe e tamburi che introduce l'arrivo del cuore della Doce giunge in curva a pochi istanti dal fischio d'inizio. E' il messaggio in codice da recapitare a tutto il resto della Bombonera: finora è stato riscaldamento, ora si scende in campo. Il match è soporifero, poche emozioni, molto tatticismo.



La squadra di Alfaro ha la testa al return-match di Libertadores contro i brasiliani dell'Atletico Paranaense: è la la prima della Superliga, ma la Libertadores rimane sempre e comunque un 'obsesion'. Ne viene fuori uno 0-0 scialbo, che cozza fragorosamente con lo spettacolo sugli spalti: un motore che non si spegne per tutti i 90' e che in alcuni momenti fa sentire al mondo tutta la potenza dei suoi cavalli. 




'La Bombonera no tiembla, late!'. E' proprio così: La Bombonera non trema, ma batte. Proprio come se fosse un cuore pulsante. Il cuore pulsante del tifo. L'ombelico del mondo di chi ama questo sport. Chiaro il monito che ogni Xeneizes tiene a recapitarmi a fine partita: 'Oggi non hai visto nulla, vedrai mercoledì in Coppa'. Niente da fare, è proprio vero: 'la Copa Libertadores es mi obsession'


Matteo de Rose

@matteoderose

  • Icono social Instagram
  • Facebook icono social
  • Icono social Twitter
  • Icono social de YouTube