Neanche D10S salva El Lobo: Gimnasia-Estudiantes 0-1

<Hoy ganamos. Oggi vinciamo. Perché? Perché il Gimnasia ha D10S Maradona in panchina. Vinceremo perché El Lobo es Pueblo, noi siamo la parte autentica di La Plata. Quegli altri, l’Estudiantes, il Pincharrata sono solo schiavi di quel mezzo inglese di Verón>. Mentre entriamo a El Bosque, Juan, uno dei ragazzi della Banda de Fierro, la Barra Brava del Gimnasia, ci spiega in poche parole il senso del clásico.



L’attesa è palpabile, già un’ora e mezza prima del match lo stadio è stracolmo, ribolle di passione: tutti cantano, saltano e insultano i rivali di sempre, gli odiati biancorossi. <Mira, tano. Guarda, mio amico italiano: non sprecare la batteria del telefono per boludeces, per cazzate. Ti servirà all’ingresso in campo delle squadre - continua Juan -. Sarà bellissimo, non credo tu abbia mai visto nulla del genere. Resterai a bocca aperta>. No, non si sbagliava, il nostro amico del Lobo.



Quando entra in campo l’Estudiantes la gente inizia a insultare, a puteare come dicono qui, con frasi pesantissime ma altrettanto colorite. Odio, disprezzo allo stato puro: lo si capisce non solo dalle parole. Per rendersene conto basta guardare in faccia un vecchietto che occupa il posto davanti al mio: vene del collo gonfissime, gesticola ripetutamente facendo le corna a Gabi Milito e compagnia. D’un tratto dall’odio e dal disprezzo estremo si passa all’amore totale, alla devozione. Entra Maradona e El Bosque inizia a cantare all’unisono <Dieeeeegooooo, Dieeeeeeeegooooo>. El D10S del fútbol, che fino a mezz’ora dal fischio d’inizio stava parlando con una delle Madres de Plaza de Mayo, ossia l’associazione che riunisce i parenti dei desaparecidos e degli assassinati dalla dittatura, si batte il petto e ringrazia la sua gente.






Iniziano a scoppiare i fuochi d’artificio sulla tribuna centrale, i fumogeni bianco e blu collocati di fronte alle due popular rendono l’aria irrespirabile, ma l’effetto ottico è clamoroso. Un tifo incessante, ma non basta: alla fine vincono gli ospiti, alla fine vince l’Estudiantes e il D10S del fútbol ha prima un battibecco col Diez dei biancorossi el Gata Fernandez,




poi può solo restare a guardare il terreno per minuti lunghissimi, quasi a domandarsi ‘’Ma questa squadra come la salvo?’’. Sí, salvare El Lobo è impresa sovrumana: non per nulla hanno puntato su Maradona, El D10S.


Roberto Colombo

Creado por IDentity Argentina

  • Icono social Instagram
  • Facebook icono social
  • Icono social Twitter
  • Icono social de YouTube